Call us  Telefono: 328 57 91 497

email: hely2030@gmail.com

Gli effetti delle emozioni sul muscolo Psoas e sulla postura

La prossima volta che vi sentite tristi e depressi prestate molta attenzione alla vostra postura, in particolare alla posizione del collo, delle spalle e della schiena. Chi soffre di depressione e problemi marcati di bassa autostima, tende ad accasciarsi su se stesso con collo e spalle ricurve in avanti.

Dove si trova il muscolo ileo-psoas?

In realtà, quello che chiamiamo muscolo ileo-psoas è l’insieme di due muscoli che si estendono dalla regione lombare fino all’area anteriore della coscia.

Il muscolo psoas si origina dalle vertebre toraciche ed è delle cinque vertebre lombari della parte inferiore della schiena. Si estende verso il basso attraverso il bacino per fissarsi all’interno del femore superiore mediante il muscolo iliaco.

Questo muscolo è il principale protagonista nel determinare la posizione del bacino e del tratto lombare e, di conseguenza della postura.

Mentre è vero che la depressione può portare a una postura scorretta, è anche vero il contrario: chi tende a inarcare la schiena, chiudere le spalle e “affondare il collo nel torace”, è più predisposto alla Depressione perché questo atteggiamento posturale ci predispone a una respirazione disfunzionale e a problemi d’ansia. Insomma, i nostri stati d’animo hanno un pesante effetto sulla nostra postura che come un boomerang inciderà ancora una volta sulla nostra emotività.

Esercizi per allenare il muscolo ileo-psoas e accrescere l’autostima

Imparando a distendere in modo corretto il nostro muscolo ileo-psoas, possiamo predisporci a una maggiore apertura e trarre un gran numero di vantaggi sia da un punto di vista fisico, sia da un punto di vista mentale: ricordiamoci, il collegamento è sempre bidirezionale. Quindi la sequenza è prima allungare il muscolo psoas (vedi la gamba sinistro che va in dietro), ripeterla per la gamba destra , mantenendo la posizione su ogni gamba per 60 secondi . Poi rilassare i muscolo Ileo psoas bilateralmente piegandosi in avanti con la testa in giù (vedi l’immagine) mantenendo la posizione da 2 a 5 minuti. 

Site is using the Seo Wizard plugin by http://seo.uk.net/